Cancro e Chemioterapia

I farmaci somministrati durante i vari cicli di chemioterapia, seppur necessari per combattere e curare la malattia, debilitano il paziente, danneggiando fegato, reni, cuore e, sulla base del principio attivo contenuto, possono avere effetti nocivi anche sul sistema circolatorio,  sul midollo osseo, sul sistema nervoso e immunitario.

Tuttavia, la natura ci viene in aiuto.
Ci sono infatti piante ed erbe preziosissime in grado di contrastare la tossicità delle cure oncologiche e donare forza e benessere a chi sta affrontando il difficile percorso della cura del cancro.

Il tutto senza alcuna controindicazione.

Associando alle cure gli integratori per pazienti oncologici VITA COMPLEX, studiati appositamente dal celebre oncologo Dr Philippe Lagarde, è possibile ridurre del 70%* gli effetti negativi della chemioterapia e della radioterapia, sostenendo fisicamente il paziente, proteggendo gli organi e disintossicando l’organismo, assicurando così un maggior benessere generale.

*“Gli effetti collaterali della chemioterapia variano a seconda dei farmaci utilizzati, dei dosaggi e delle modalità di applicazione (continua, semicontinua, bolo) e, infine, dei pazienti a cui viene somministrata (ognuno reagisce in modo diverso ai trattamenti). Per questo motivo la scienza sta sempre più esaminando “le differenze genetiche individuali dei pazienti, poiché queste differenze variano dal 20 all’80% del tasso di risposta ai trattamenti tradizionali”. Pubblicato nel febbraio 2020: “la medicina del futuro: il trattamento classico è ben lungi dall’essere efficace per tutti“, Science du monde, pagina 18, Lavoro del centro nazionale di ricerca in genomica umana, direttore J.F. DELEUZE.

Integratori per pazienti oncologici

DISINTOSSICARE FEGATO E RENI

I primi organi che ogni paziente oncologico deve proteggere ed aiutare durante e dopo la chemioterapia sono senza dubbio il fegato e i reni.
Questo perché tutto passa attraverso di loro: questi organi infatti svolgono la funzione di filtro per disintossicare l’organismo dalla tossicità delle cure e per smaltire le cellule cancerose uccise dai trattamenti.

Il fegato svolge due principali funzioni di vitale importanza: la metabolizzazione degli alimenti assorbiti e la disintossicazione dell’organismo.
E quindi è fondamentale proteggerlo e sostenerlo di fronte alla tossicità delle cure oncologiche.

Anche i reni, sono altrettanto importanti per eliminare le tossine e depurare il nostro organismo e alla pari del fegato, vanno aiutati, in quanto diversi trattamenti sono particolarmente aggressivi per la funzione renale.

Cosa consigliamo per la depurazione di fegato e reni:

PROTEGGERE IL CUORE

Il cuore è uno degli organi maggiormente danneggiati da alcuni trattamenti chemioterapici, in quanto cardiotossici.
Come per fegato e reni, la protezione del sistema cardiocircolatorio è dunque essenziale.

Un’integrazione mirata – prima, durante e dopo il trattamento – può prevenire o comunque ridurre l’impatto delle cure sulla salute cardiovascolare del paziente.

Cosa consigliamo per la protezione del cuore:

DARE SOSTEGNO AL PAZIENTE

I trattamenti chemioterapici, come sappiamo, sono provanti e gravano molto sulla salute psicofisica del paziente.
E’ quindi di primaria importanza l’integrazione alimentare, indirizzata a migliorare la qualità di vita del malato oncologico, rendendo di fatto le terapie più sopportabili per il fisico e completare il programma di cura in condizioni migliori. 

Le vitamine ed i sali minerali in primis, oltre ad avere specifiche funzioni di protezione dei vari organi, del sistema nervoso, del sistema immunitario e digestivo, sono grande fonte di sostegno per i pazienti che stanno affrontando cure e chemioterapia.

Ecco cosa consigliamo per il sostegno durante le cure:

RIPRISTINARE I MINERALI ELIMINATI

I sali minerali sono sostanze molto importanti per il benessere del nostro organismo.

Le loro molteplici funzioni ci assicurano infatti tutta una serie di benefici, tra cui la formazione di denti e ossa, il funzionamento e la reattività dei muscoli, la neutralizzazione dei radicali liberi, il trasporto delle vitamine…e molto altro ancora.

I trattamenti antitumorali ne intaccano la presenza nell’organismo riducendola anche in modo drastico, per cui è necessario provvedere al loro reintegro.

Cosa consigliamo per il reintegro dei sali minerali:

POTENZIARE LE CURE ONCOLOGICHE

L’integrazione alimentare diventa un valore aggiunto ed un valido aiuto per il paziente oncologico, rendendo il suo percorso di cura meno faticoso, andando altresì a ridurre gli effetti collaterali dovuti ai vari trattamenti, con conseguenti ricadute positive sull’esito stesso delle cure.

Cosa ti consigliamo per aumentare l’efficacia delle cure:

COMBATTERE ANSIA E STANCHEZZA

Come già detto in precedenza, i trattamenti che il paziente oncologico si trova ad affrontare lo portano a trovarsi in una condizione di fatica, assai debilitante per la sua salute fisica e psichica.

Per far fronte a ciò, oltre alle vitamine e ai sali minerali già consigliati, Vita Complex ha prodotto degli sciroppi a base di piante specifiche per contrastare la fatica, e dunque ridurre la stanchezza e migliorare lo stato psicologico di ansia di chi sta svolgendo le cure antitumorali.

Cosa ti consigliamo per il tuo benessere psicofisico:

PROTEGGERE IL SISTEMA IMMUNITARIO

Avere un sistema immunitario efficiente è fondamentale per combattere la malattia e su questo ne siamo tutti consapevoli.
E siamo altrettanto consapevoli del fatto che durante il periodo di cure, la capacità reattiva del sistema immunitario viene minata dagli effetti collaterali dei trattamenti.

Un’ azione specifica in questo frangente è di massima importanza: esistono infatti integratori naturali atti ad incrementare l’attività delle cellule che innescano la reazione immunitaria, favorendo di conseguenza la risposta dell’organismo alle cure.

L’integrazione agisce sul sistema immunitario e ne aumenta le capacità difensive , aiutando anche a diminuire gli effetti negativi della chemioterapia e riequilibrando anche l’intero organismo dopo la fine delle cure.

Cosa ti consigliamo per la protezione del tuo sistema immunitario:

PROTEGGERE IL SISTEMA NERVOSO

Molti farmaci usati nella chemioterapia, come ad esempio quelli a base di sale di platino, danneggiano il sistema nervoso.
Uno degli effetti collaterali più comuni riguarda l’intorpidimento delle dita degli arti (sintomo conosciuto come neuropatia periferica), che se non adeguatamente contrastato può diventare cronico.

Cosa ti consigliamo per il sostegno del sistema nervoso:

PROGEGGERE IL MIDOLLO OSSEO

I farmaci a base di Antracicline, come quelli spesso usati per curare il tumore al seno, hanno una forte tossicità sul midollo osseo.
Il midollo osseo ha il compito di produrre globuli bianchi, per cui un elevata tossicità potrebbe portare maggiori difficoltà a combattere eventuali infezioni dell’organismo.

In aggiunta a ciò, durante il trattamento potrebbe verificarsi una situazione di anemia, in quanto il midollo osseo contribuisce anche alla produzione di globuli rossi.

Ecco che cosa ti consigliamo per la protezione del midollo osseo (insieme anche all’organoterapia):

NOTA: La tossicità dei prodotti chemioterapici varia a seconda della sostanza, ciascuna con una tossicità specifica. Vedi libro “Come supportare il paziente durante il trattamento oncologico”

Pagamento Sicuro
Spedizione rapida entro 24/48 ore
Spedizione sicura con corriere
Tracciabilità degli ordini
I tuoi Preferiti