MICROBIOMA ORALE E INTESTINALE SONO LEGATI

MICROBIOMA ORALE E INTESTINALE SONO LEGATI

 

La relazione tra i due microbiomi

Sebbene ci sia ancora molto da apprendere sull’interazione tra microbiota orale e intestinale, numerosi e recenti studi hanno fatto luce su quest’ultimo. Esaminando la salute orale dei pazienti affetti da dispepsia, candidati all’endoscopia gastrointestinale superiore, alcuni Autori (Zaheda et al.) hanno scoperto una relazione diretta tra Helicobacter Pylori, noto per provocare irritazione al rivestimento dello stomaco e indurre la gastrite cronica e una scarsa salute parodontale.“Comprendere l’interazione tra il microbiota intestinale, i patogeni e il soggetto ospitante potrebbe portare a nuove strategie, in particolar modo modificando la composizione del microbiota intestinale”.

Questa osservazione è supportata dalla letteratura esistente sull’argomento, che suggerisce che la placca dentale possa ospitare Helicobacter Pylori e causare recidive infezioni gastriche. Uno studio del 2017 di Hujoel e Lingstrom ha tracciato una panoramica del ruolo storico dell’alimentazione nello sviluppo e nella prevenzione delle carie dentarie, sanguinamento gengivale e malattie parodontali.

Visto quanto sono cambiate nel tempo le raccomandazioni in materia di nutrizione (es. dal 2015 l’assunzione di zuccheri consigliata dall’OMS) è interessante ora segnalare il suggerimento di una dieta a basso contenuto di carboidrati e alto contenuto di grassi vegetali, di micronutrienti (ad esempio vitamina C e B12) e di proteine, sottolineandone la diretta correlazione con la salute parodontale. La capacità di assorbire tali nutrienti può essere tuttavia influenzata dalla salute gastrointestinale.

Come riferisce la Canadian Society of Intestinal Research, il cattivo funzionamento del tratto gastrointestinale può ridurre l’assorbimento dei nutrienti, provocando carenze di vitamine e minerali causa di potenziali lesioni orali e infiammazione della lingua.

Fonte: Denis Bourgeois “Dental Tribune” Gennaio 2019

 

PUBBLICITÀ

FOTO kit gravidanza 2° versione

Tutte le vitamine e i minerali contribuiscono al corretto funzionamento del corpo, ma alcuni sono più importanti di altri durante la gravidanza, specialmente le vitamine E, C, D, acido folico (B 9), Omega 3-6 -9 e calcio.

Ma alte dosi, e cure per periodi troppo lunghi, le forme sintetiche sono sconsigliate.

"un po' ma non troppo, NATURALE PRIMA DI TUTTO" Dott. Lagarde.

Pertanto rispettare il dosaggio indicato.

images

I commenti sono chiusi