MEDICINA SCIENTIFICA E MEDICINA ALTERNATIVA IN PIENO CONFLITTO

MEDICINA SCIENTIFICA E MEDICINA ALTERNATIVA IN PIENO CONFLITTO

Attualmente stiamo assistendo in Francia a una recrudescenza di attacchi della medicina convenzionale o scientifica contro la medicina alternativa, che è considerata non scientifica. C’è una recente creazione di una petizione di dottori guidata dal dott. Jeremy Descoux (www.lefigaro.fr) che chiede a gran voce sulla stampa, sugli schermi televisivi (18/03/2018) e su Internet lo stop del rimborso di omeopatia e agopuntura,  e l'incriminazione dei propri confratelli della medicina dolce (chiamandoli ciarlatani), incolpando il consiglio dell'ordine per il suo lassismo, che mescola medicine di supporto e preventive con "Medicine alternative" che sono loro, e loro sole, sicuramente condannabili.

Sostengono che questo tipo di medicina ritarderebbe la diagnosi e comporterebbe morti che potrebbero essere evitate. Questo può accadere, naturalmente. Ma la stessa cosa non succede con la medicina scientifica? La medicina scientifica è sempre efficace? Perché la medicina scientifica ha il diritto di usare certe molecole ultra-tossiche senza conoscere veramente i limiti della tossicità? Dovremmo ricordare i drammatici incidenti dell'inizio dell'uso di CISPLATINO negli Stati Uniti che costò la vita a cento bambini? Credete ancora che la medicina scientifica non abbia difetti e soprattutto che non imbrogli? Non solo imbroglia, ma mente quando si adegua  alle compagnie farmaceutiche o alle statistiche o alle politiche.

Richard HORTON, redattore capo di LANCET (la più prestigiosa rivista medica) ha scritto nel 2016

"Metà della letteratura scientifica è semplicemente sbagliata ... La scienza abbraccia l’oscurantismo. "

D'altra parte, curiosamente, c'è un’esplosione di associazioni, medici ospedalieri, che ritengono che si possano  sostenere i pazienti oncologici durante i loro trattamenti non solo con un aiuto psicologico, ma anche attraverso l’alimentazione, gli integratori alimentari, l’omeopatia e la fitoterapia. Ma sono esitanti e inesperti, non conoscono, o quasi, le interferenze che potrebbero esserci con i farmaci convenzionali, o come possano adattarsi ai protocolli oncologici utilizzati. Personalmente, ho aiutato i miei pazienti in chemioterapia per 35 anni con un trattamento di supporto e abbiamo studiato l'azione delle piante (o estratti) sul corpo e l'esistenza di reazioni d’interferenza con le molecole antimitotiche o anticorpi monoclonali. Ricordo che esiste l'interferenza tra alcuni antimitotici e  farmaci utilizzati durante la chemioterapia (ad esempio Metotrexate e Aspirina/Ains o  Endoxan e cortisone (spesso dimenticati dai medici).

I medici responsabili di questo conflitto mettono in evidenza, oltre ai loro potenti studi scientifici, le morti in generale di pazienti oncologici che hanno scelto il "canto delle sirene" della medicina alternativa. Alternativa vuol dire che sostituiscono la medicina scientifica o ufficiale. Su questo punto hanno ragione. Ma ci hanno pensato un po'? Ne dubito, dato che ho sentito il responsabile di questo gruppo (cardiologo) rispondere di fronte alle telecamere di France 5 "Non ho tempo di occuparmi del benessere del paziente" una volta terminato il trattamento. I pazienti abbandonati, senza supporto, con effetti collaterali più o meno importanti, i pazienti sempre più consapevoli dei limiti della nostra medicina scientifica, consapevoli di essere stati spesso mentiti, sono facili prede per i ciarlatani esistenti, è certo, ma esistono due sponde della barriera. Credete sia scientifico che un dottore faccia consulenze in Web-cam? La clinica, il visitare, l’esaminare, sentire il proprio paziente, signori scienziati, cosa fate? Cosa ne fate dell’esperienza e dunque dell’empirismo? Quindi consiglio a questi medici che si definiscono scienziati e intelligenti di guardarsi allo specchio. Conoscete il numero di morti annuali in Francia a causa dei vostri, nostri farmaci scientifici o diagnosi errate?

"Più di 10.000 persone soccombono ogni anno in Francia per l'abuso di farmaci, almeno la metà di queste morti potevano essere evitabili ‘’ , ha detto giovedì 22 marzo un gruppo di operatori sanitari. 22 marzo 2018

Questo è molto, molto più, di tutte quelle causate dalla medicina di sostegno. Quindi, per favore, smettetela di ridicolizzarvi, cari colleghi. Vi ricordo le parole di EINSTEIN "Non c'è niente di più antiscientifico  di uno scienziato limitato".

Dr. Philippe Lagarde, il 23 marzo 2018

PUBBLICITÀ

BETA-DA-5002

Betacomplex è una bibita alimentare tonica ad alto tenore in glucidi lenti e a indice glutaminico ridotto, a base di estratti naturali di piante ben conosciute per la loro azione tonificante, stimolante, revitalizzante e detossificante.

Il Fucus Vesiculosus è un alga che possiede una straordinaria ricchezza di composizione ed in particolare minerali (20%), aminoacidi (9%), zuccheri lenti (57%) ed acqua (10%).
È soprattutto utilizzata per favorire il transito intestinale (mucillagine) ma possiede molte altre proprietà; La sua ricchezza in iodio lo rende vasodilatatore e regolatore della circolazione, stimolatore delle reazioni di difesa dell’organismo, attivatore di scambi ed ossidazione cellulare (Perossidi), fluidificante broncopolmonare, molto utile in supporto alle diete dimagranti ed inoltre: è un correttore di carenze, stimola il metabolismo generale, regola le funzioni organiche, accresce l’energia vitale.

Il Ginseng di cui utilizziamo 2 tipi: il Ginseng di Corea o Panax che contiene dei saponidi (ginsenosidi) e composti fenolici ed il Ginseng di Siberia o Eleuterococcus Senticosus che contiene soltanto composti fenolici.

Queste 2 piante hanno molteplici proprietà: Anti stanchezza, Miglioramento delle performance fisiche, atletiche e sportive, Aumento delle capacità intellettuali e concentrazione, Azione ipoglicemizzante, Afrodisiaco, Protezione del fegato contro i prodotti tossici e metalli pesanti, Senescenza, Protezione contro le radiazioni pericolose.

L'Eleuterococco è un tonico-adattogeno. Sostiene le naturali difese dell'organismo. Agisce favorevolmente sulla memoria e sulle funzioni cognitive.

La Scorza d’arancia amara ancora chiamata Bigaradia è una piccola arancia che cresce sugli alberi di Bigaradia (Citrus Aurantium). È un brucia-grassi, ipertensore, tonico, digestivo, sedativo, tonicardiaco. Previene l’insufficienza venosa e migliora la dispepsia. E' inoltre un tonicardiaco.

Il Miele Millefiori Bio molto ricco di minerali e vitamine. Il miele contiene meno calorie dello zucchero (64 calorie contro 84 per 20 g). Il suo indice glicemico varia da una specie all’altra avendo un incidenza più debole sul tasso sanguino dello zucchero o del saccarosio.

images

I commenti sono chiusi