Il Parlamento europeo e il Consiglio dell’Unione europea si ridicolizzano ancora

Il Parlamento europeo e il Consiglio dell'Unione europea si ridicolizzano ancora

L’amalgama dentale viene riconosciuta tossica ma è vietata solo ai bambini e alle donne incinte.

Nel maggio del 2017, il Parlamento europeo e il Consiglio dell'Unione Europea hanno adottato un regolamento relativo al mercurio (Regolamento EU 2017/852) da applicare dal mese di Luglio 2018.

La nostra soddisfazione è stata di breve durata dopo la constatazione che, ancora una volta, ci prendono in giro, in quanto il regolamento riguarda solo tre casi:

  • Denti da latte
  • Minorenni di età inferiore ai 15 anni
  • Donne incinte o allattanti

Quindi ci chiediamo: il mercurio, contenuto nell'amalgama (50%), non dovrebbe essere tossico anche per tutti gli altri?

La popolazione purtroppo non reagisce, proprio come nel caso dei pesticidi, così come per le centrali nucleari obsolete, gli OGM, ecc.

Che cosa aspettate ad unirvi ad associazioni, come AKUT (Lussemburgo)?

Tutti pensano che sia uno scandalo, ma pochi lo dicono e pochi agiscono.

In ogni caso si consiglia di evitare l’utilizzo di amalgami, e si consiglia di effettuare la rimozione degli amalgami che si hanno in bocca rispettando una procedura rigorosa e preparando l'organismo con un trattamento pre- e post-ablazione.

Se queste precauzioni non sono rispettate ci possono essere effetti collaterali a seconda del grado di intossicazione e di sensibilità del paziente.

La procedura da seguire, la tecnica di ablazione, è sicuramente conosciuta dal vostro dentista. È ampiamente spiegata in molti siti Internet.

Per quanto riguarda il trattamento pre-e post-operatorio, spesso è frainteso.

Protocollo per la rimozione dell’amalgama

Alcune regole di base da ricordare:

  • Non rimuovere più di un amalgama per sessione, distanziare le sessioni di 3 settimane
  • La tecnica di rimozione deve essere rigorosa, secondo le norme ben definite, normalmente note al vostro dentista (aspirazioni, diga di aspirazione, maschere, ecc.)
  • Iniziare il trattamento 2 giorni prima della rimozione e continuare 7 giorni dopo

1-mattina prima colazione

2-la sera prima di cena

3-drenare e mangiare fibre (verdi e bere 1 L. di acqua al giorno)

 

Trattamento preventivo

Assumere 1 settimana ogni 2 mesi, la mattina prima della colazione:

E se nelle vicinanze di una centrale nucleare:

  • Betacomplex 2 dosi al giorno in acqua, 1 settimana al mese prima dei pasti.

 

PUBBLICITÀ

difeseImmunitarie1

Il raffreddore e le malattie influenzali si sviluppano per la maggior parte delle volte su terreni che hanno difese immunitarie deboli. La prevenzione consiste dunque nel mantenere le difese immunitarie migliori possibili. Esse assomigliano ad un motore della macchina: per funzionare al meglio deve avere benzina (minerali Biocean) dell’olio  (Vitamina A e C) e dell’acqua.

IL motore non deve inquinarsi, per pulirlo è importante assumere Alfa sulfur che è un disintossicante del fegato.

images

I commenti sono chiusi