COSA FARE PER PROTEGGERSI DALLE MALATTIE INFETTIVE

 COSA FARE PER PROTEGGERSI DALLE MALATTIE INFETTIVE

Prima di tutto, è necessario usare l’arma principale a nostra disposizione che è l’IGIENE.  È la misura più efficace, più facile, più rapida da attuare prima di ricorrere ai vaccini.  Le regole elementari d’igiene sono ben conosciute e, purtroppo, sono spesso ignorate.

Lavarsi le mani

È la regola base dell’igiene. Purtroppo, sono rare quelle persone che si lavano le mani in modo appropriato.

Le mani sono un vettore prediletto degli agenti infettivi. E, dunque, indispensabile lavarle:
prima di mangiare
dopo essere andati in bagno
prima e durante la preparazione dei pasti (quando si cambia alimento)
dopo essere saliti sui mezzi di trasporto pubblici, dopo aver fatto spesa.

Si consiglia di lavare le mani con acqua calda e con sapone per almeno 15-20 secondi. Lavate con cura unghie, spazio tra le dita e polsi; infatti, sono i punti dove si annidano la maggioranza dei germi. Poi, asciugate le vostre mani con un panno usa e getta preferibilmente.

Utilizzate un gel idroalcolico, che potete tenere sempre con voi.

Fazzoletti di carta contro fazzoletti di stoffa

Preferite i fazzoletti di carta a quelli in tessuto. Anche se questi ultimi sono più ecologici (ed economici), sono di gran lunga meno igienici!

Disinfettare il telefono, il mouse...

Per evitare la contaminazione, dovete osservare un’igiene rigorosa dei sanitari e della cucina.

Ricordatevi che i germi sono particolarmente presenti sugli oggetti che sono in contatto diretto con la bocca, il naso o le mani.

Specialmente in caso di un membro della famiglia contaminato, disinfettate:
il telefono
il citofono
il mouse e la tastiera del computer di casa. Attenzione negli alberghi.

 Evitare il contatto con persone ammalate.

La seconda arma da utilizzare: Rinforzare il SISTEMA IMMUNITARIO. Per far questo:

  1. Verificate il vostro stato mediante il test di VERNES e una scheda reticolo endoteliale (lab. Lauriston rue Lauriston PARIS).
  2. Se è in buono stato, è sufficiente proteggerlo con un’alimentazione sana e con l’integrazione di:

 - antiossidanti di qualità (delta E, delta C, Selenio, D3 naturale, Glutatione),

 - minerali assimilabili (Biocean)

 - piante adattogene (Revita complex)

  1. Qualora le analisi evidenziano delle carenze, sarà necessario rinforzarlo con degli immuno-regolatori. C’è l’imbarazzo della scelta in fitoterapia (Revita, Delta A, Delta C, Betacomplex) e in immunoterapia (visco, serocitoli, organoterapia, etc…).

  Dr. Philippe Lagarde

PUBBLICITÀ

difeseImmunitarie1

Il raffreddore e le malattie influenzali si sviluppano per la maggior parte delle volte su terreni che hanno difese immunitarie deboli. La prevenzione consiste dunque nel mantenere le difese immunitarie migliori possibili. Esse assomigliano ad un motore della macchina: per funzionare al meglio deve avere benzina (minerali Biocean) dell’olio  (Vitamina A e C) e dell’acqua.

IL motore non deve inquinarsi, per pulirlo è importante assumere Alfa sulfur che è un disintossicante del fegato.

images

I commenti sono chiusi