Naturale o Sintetico?

VITAMINA NATURALE O SINTETICA? QUALI LE DIFFERENZA E LA QUALITA’ NECESSARIA

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA VITAMINA NATURALE E SINTETICA?

Una vitamina per entrare nella cellula deve avere un recettore che ne conosce la formula esatta.

Facciamo un esempio:

la formula della vitamina E naturale è chiamata RRR-ALFA TOCOFEROLO, mentre la forma sintetica è denominata TOUTRAC-ALFA TOCOFEROLO e consiste in un insieme di otto molecole tra le quali 7 inesistenti in natura.

Quando la vitamina passa nel sangue, il ricettore la capta. Se la formula della vitamina è diversa (SINTETICA), almeno il 50% delle volte il ricettore la rifiuta (e nel caso in cui non la rifiuta, ne scarta la maggior parte). Questi scarti tossici circolano nell’organismo cercando una via per essere eliminati con grossa difficoltà da parte delle cellule.

QUALI ALTRE CARATTERISTICHE DEVE AVERE L’INTEGRATORE IDEALE?

In primis la qualità delle materie prime, se possibile bio e in ogni caso di

altissima qualità. Questo è fondamentale affinché il prodotto sia efficace. Vita Complex non accetta compromessi commerciali e utilizza solo il meglio.

I minerali devono essere assimilabili. Per essere assimilabili devono essere assorbiti dalle piante e trasformati. Questo importantissimo procedimento viene però annullato dalla sterilizzazione richiesta dalla legislazione. Occorre quindi adottare tecniche come l’ultra filtrazione, metodo ottimo ma estremamente costoso e possibile solo sui liquidi.

Vita Complex, prendendo decisioni importantissime, ha deciso di eliminare coloranti, glutine, zuccheri di sintesi in particolare aspartame e bisfenoli, cercando di limitare l’utilizzo di conservanti al minimo indispensabile (meno dell’1%) e selezionando i meno tossici presenti sul mercato, sostituendoli con il fruttosio naturale adatto anche per i pazienti oncologici.

L’acqua utilizzata per la fabbricazione dei prodotti in forma liquida è anch’essa

molto importante. La maggior parte dei laboratori utilizza quella distillata o l’osmosi

inversa con il risultato di un’acqua non viva. Un’acqua ideale per la salute del corpo

umano deve rispettare delle regole e costanti fisio-chimiche particolari: ph, resistività, residuo fisso e ossidazione. (ph ideale da 6 a 6.5, resistività maggiore di 30.000 om, residuo fisso minore di 30mg/l, ossidazione meno di 24).

 Vita Complex ha scelto di utilizzare Lauretana che risponde a questi parametri.

Vita Complex utilizza il vetro come materiale di confezionamento delle vitamine e integratori in forma liquida per evitare la presenza dei bisfenoli contenuta nei derivati della plastica e per proteggere i componenti naturali molto fragili dalla  degradazione provocata dalla luce.